Alcuni esempi delle figure professionali qualificabili

Analista fabbisogni formativi

Professioni ISTAT correlate

  • 2.6.5.3 – Docenti ed esperti nella progettazione formativa e curricolare
  • 2.6.5.3.2 – Esperti della progettazione formativa e curricolare

Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT

  • 85 – ISTRUZIONE
  • 85.32 – ISTRUZIONE SECONDARIA TECNICA E PROFESSIONALE

Area professionale

SERVIZI ALLA PERSONA

Sottoarea professionale

Servizi di educazione e formazione

Descrizione

L’Analista dei fabbisogni formativi è in grado di rilevare sia il fabbisogno occupazionale a livello territoriale, sia il fabbisogno formativo, definendo una strategia formativa adeguata. Ha conoscenze di tipo statistico e di metodologia della ricerca psico-sociale. E’ in grado di predisporre una ricerca, così come di estrapolare i dati necessari da analisi condotte da enti o istituti di statistica.

Processo di lavoro caratterizzante

GESTIONE DELLE ANALISI DEI FABBISOGNI
• A – Rilevazione del fabbisogno occupazionale a livello territoriale
• C – Rilevazione del fabbisogno formativo
• D – Definizione della strategia formativa

PROCESSO DI LAVORO – ATTIVITA’ COMPETENZA
A – Rilevazione del fabbisogno occupazionale a livello territoriale
ATTIVITA·       Acquisizione di informazioni e dati relativi al sistema socio economico di riferimento e alle prospettive aziendali·       Individuazione dei dati prodotti dalla letteratura specialistica e dei testimoni privilegiati·       Intervista ai testimoni privilegiati·       Definizione dei fabbisogni di personale, di occupazione aggiuntiva per nuove figure professionali e di nuovi compiti per personale presente·       Sistematizzazione delle informazioni raccolte
·       1 – Individuare l’ambito della ricerca nel contesto territoriale ed aziendale
C – Rilevazione del fabbisogno formativo
ATTIVITA·       Descrizione della struttura di nuovi profili professionali o di compiti·       Modellamento dei profili per competenze·       Evidenziazione della necessità di percorsi formativi
·       2 – Individuare la popolazione target dell’analisi dei fabbisogni

·       3 – Identificare i gap di competenza riscontrati a seguito dell’analisi dei dati raccolti

D – Definizione della strategia formativa
ATTIVITA·       Analisi di vincoli ed opportunità del contesto di riferimento·       Predisposizione della strategia formativa·       Analisi dell’offerta formativa-professionale territoriale
·       4 – Elaborare strategie di intervento per la predisposizione di percorsi idonei

 

COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI
·       1 – Individuare l’ambito della ricerca nel contesto territoriale ed aziendale

·       2 – Individuare la popolazione target dell’analisi dei fabbisogni

·       3 – Identificare i gap di competenza riscontrati a seguito dell’analisi dei dati raccolti

·       3 – Elaborare strategie di intervento per la predisposizione di percorsi idonei

 

COMPETENZA N. 1

Individuare l’ambito della ricerca nel contesto territoriale ed aziendale

ABILITA’ MINIME

·       Definire il livello e l’ampiezza dell’analisi

·       Applicare tecniche per l’identificazione delle fonti informative sul sistema socio economico locale

·       Applicare tecniche di analisi dell’offerta formativa presente sul territorio

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Elementi di analisi dei contesti della ricerca

·       Tecniche di rilevazione dei fabbisogni occupazionali

 

 

COMPETENZA N. 2

Individuare la popolazione target dell’analisi dei fabbisogni

ABILITA’ MINIME

·       Applicare tecniche di definizione del gruppo campione

·       Applicare tecniche di analisi dei feedback e di classificazione dei problemi di formazione

·       Identificare i bisogni di formazione e le cause

·       Predisporre questionari ed interviste

·       Applicare tecniche di reporting

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Tecniche di rilevazione dei fabbisogni formativi

·       Applicazione della ricerca psico-sociale alle tematiche formative

 

 

COMPETENZA N. 3

Identificare i gap di competenza riscontrati a seguito dell’analisi dei dati raccolti

ABILITA’ MINIME

·       Applicare tecniche di raccolta dati e predisposizione strumenti di analisi

·       Applicare tecniche di analisi delle indicazioni fornite dalle imprese

·       Applicare tecniche di reporting

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Elementi di statistica

·       Tecniche di elaborazione dei dati

 

 

COMPETENZA N. 4

Elaborare strategie di intervento per la predisposizione di percorsi idonei

ABILITA’ MINIME

·       Simulare scenari possibili

·       Analizzare l’adattabilità del target ai percorsi ipotizzati

·       Applicare tecniche di reporting

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Tecniche di progettazione formativa

 

 

Direttore

Professioni ISTAT correlate

  • 2.6.5.3 – Docenti ed esperti nella progettazione formativa e curricolare
  • 2.6.5.3.2 – Esperti della progettazione formativa e curricolare
  • 1.3.1.9.1 – Imprenditori e responsabili di piccole aziende nei servizi di istruzione, formazione e ricerca

Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT

  • 85 – ISTRUZIONE
  • 85.32 – ISTRUZIONE SECONDARIA TECNICA E PROFESSIONALE

Area professionale

SERVIZI ALLA PERSONA

Sottoarea professionale

Servizi di educazione e formazione

Descrizione

Il Direttore ha la responsabilità di identificare le possibilità di cooperazione e/o integrazione, di promuovere incontri con rappresentanti del sistema Istituzionale, Economico, Sociale, Formativo al fine di definire accordi, intese e stipulare convenzioni e protocolli. Il Direttore si occupa di organizzare le risorse umane della sede operativa.

Processo di lavoro caratterizzante

GESTIONE DELLE ANALISI DEI FABBISOGNI

  • A – Gestione di interventi di cooperazione e/o integrazione
  • C – Definizione di intese e accordi, convenzioni e protocolli
  • E – Organizzazione delle risorse umane della sede operativa
PROCESSO DI LAVORO – ATTIVITA’ COMPETENZA
A – Gestione di interventi di cooperazione e/o integrazione
ATTIVITA·       Individuazione degli indirizzi di sviluppo locale·       Partecipazione ad incontri con rappresentanti del sistema Istituzionale, Economico, Sociale, Formativo·       Rilevazione degli esiti derivati dagli incontri diagnostici
·       Gestire relazioni con gli attori sociali per la predisposizione di protocolli di intesa, accordi e convenzioni
C – Definizione di intese e accordi, convenzioni e protocolli
ATTIVITA·       Identificazione di output, impegni, responsabilità, risorse e tempistiche·       Attivazione di processi informativi, istruttori e decisionali·       Predisposizione di pratiche istruttorie·       Formalizzazione di accordi operativi e collaborazioni

·       Documentazione delle convenzioni e protocolli

·       Gestire strategie di processo
E – Organizzazione delle risorse umane della sede operativa
ATTIVITA·       Predisposizione del funzionigramma·       Coordinamento dei responsabili di area·       Assegnazione degli incarichi·       Promozione di piani di formazione
·       Gestire le risorse umane dell’organizzazione

 

COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI
·       Gestire relazioni con gli attori sociali per la predisposizione di protocolli di intesa, accordi e convenzioni

·       Gestire strategie di processo

·       Gestire le risorse umane dell’organizzazione

 

COMPETENZA N. 1

Gestire relazioni con gli attori sociali per la predisposizione di protocolli di intesa, accordi e convenzioni

ABILITA’ MINIME

·       Individuare soggetti (attori strategici da coinvolgere)

·       Applicare tecniche di coinvolgimento degli attori strategici provenienti dalle parti sociali, dalle istituzioni dello sviluppo locale, dal sistema scolastico e/o universitario e/o lavorativo, i servizi locali

·       Applicare tecniche di gestione delle dinamiche relazionali

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Le dinamiche relazionali

·       Tecniche di promozione

·       Tecniche di predisposizione di protocolli di intesa, accordi e convenzioni

·       Tipologie di stakeholder

·       Tecniche di cooperazione e integrazione

 

 

COMPETENZA N. 2

Gestire strategie di processo

ABILITA’ MINIME

·       Applicare tecniche di problem solving

·       Delineare scenari sostenibili

·       Applicare tecniche di analisi del contesto

·       Applicare tecniche di monitoraggio

·       Applicare tecniche di gestione di vincoli, risorse e scadenze

·       Applicare tecniche di negoziazione

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Tecniche di problem solving

·       Tecniche di negoziazione

 

 

COMPETENZA N. 3

Gestire le risorse umane dell’organizzazione

ABILITA’ MINIME

·       Individuare i fabbisogni e le competenze professionali

·       Applicare tecniche di valorizzazione delle competenze professionali

·       Applicare strumenti/procedure di valutazione del personale

·       Riconoscere i fabbisogni formativi

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       La gestione delle risorse umane

·       Strumenti/procedure di valutazione del personale

·       La valorizzazione delle competenze

 

 

Progettista di Eventi Formativi

Professioni ISTAT correlate

2.6.5.3 – Docenti ed esperti nella progettazione formativa e curricolare
2.6.5.3.2 – Esperti della progettazione formativa e curricolare
2.6.5.3.1 – Docenti della formazione e dell’aggiornamento professionale
3.4.2.2.0 – Insegnanti nella formazione professionale

Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT

85 – ISTRUZIONE

85.32 – ISTRUZIONE SECONDARIA TECNICA E PROFESSIONALE

 

Area professionale

SERVIZI ALLA PERSONA

 

Sottoarea professionale

Servizi di educazione e formazione

 

Descrizione

Il Progettista è in grado di sviluppare l’architettura di un intervento formativo attraverso l’analisi, l’ideazione e la descrizione coerente dei seguenti elementi: bisogni e finalità, destinatari, obiettivi dell’intervento, contenuti, metodologie di conduzione e valutazione, ruoli e funzioni, fasi di svolgimento, tempi e loro articolazione, aspetti organizzativi e logistici, preventivi economici, modalità di diffusione e promozione. Collabora con i membri dell’equipe formativa per definire una strategia operativa condivisa.

Processo di lavoro caratterizzante

PROGETTAZIONE INTERVENTI FORMATIVI

  • A – Reperimento delle informazioni sulle opportunità
  • B – Strutturazione del percorso formativo
  • C – Calcolo delle risorse finanziarie
  • D – Organizzazione della fruizione del percorso

 

PROCESSO DI LAVORO – ATTIVITA’ COMPETENZA
A – Reperimento delle informazioni sulle opportunità
ATTIVITA·       Esame delle ricerche e delle documentazioni prodotte da organismi di ricerca·       Analisi dei risultati del follow up formativo degli anni precedenti

·       Analisi di un bando di gara

·       Effettuazione dell’analisi del fabbisogno formativo

·       Partecipazione a tavoli di lavoro

·       Promozione di un intervento formativo

·       Definire i bisogni formativi per la predisposizione di un’offerta formativa adeguata
C – Strutturazione del percorso formativo
ATTIVITA·       Individuazione degli obiettivi formativi·       Definizione delle metodologie didattiche

·       Definizione del gap fra competenze possedute e competenze attese

·       Identificazione delle variabili del processo formativo

·       Definizione dell’articolazione del percorso

·       Identificazione delle interazioni fra competenze del profilo e obiettivi delle U.F.

·       Stesura di un piano di lavoro individuale

·       Definizione delle modalità di monitoraggio e valutazione

·       Definizione dei servizi di supporto, delle modalità di tutoring

·       Elaborare proposte progettuali atte alla gestione dell’intervento formativo

·       Definire procedure condivise tra le funzioni dell’organizzazione per la progettazione

C – Calcolo delle risorse finanziarie
ATTIVITA·       Individuazione della strumentazione tecnica necessaria·       Effettuazione dell’analisi di fattibilità

·       Definizione dei costi orari

·       Formulazione dei preventivi

·       Elaborare preventivi finanziari coerenti con le richieste progettuali e da bando
G – Organizzazione della fruizione del percorso
ATTIVITA·       Individuazione delle risorse professionali·       Reperimento delle risorse professionali non disponibili nell’Agenzia Formativa

·       Individuazione delle risorse tecniche

·       Stesura del calendario

·       Predisposizione della documentazione

·       Predisporre un’offerta formativa atta a favorire le dinamiche relazionali con l’utente

 

COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI
·       1 – Definire i bisogni formativi per la predisposizione di un’offerta formativa adeguata

·       2 – Definire procedure condivise tra le funzioni dell’organizzazione per la progettazione

·       4 – Elaborare proposte progettuali atte alla gestione dell’intervento formativo

·       4 – Elaborare preventivi finanziari coerenti con le richieste progettuali e da bando

·       5 – Predisporre un’offerta formativa atta a favorire le dinamiche relazionali con l’utente

 

COMPETENZA N. 1

Definire i bisogni formativi per la predisposizione di un’offerta formativa adeguata

ABILITA’ MINIME

·       Interpretare la richiesta degli utenti e dei committenti

·       Applicare tecniche di analisi dei bisogni formativi

·       Utilizzare i principali canali di informazione

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Indagine e lettura del territorio e del mercato del lavoro

·       Analisi dei fabbisogni

·       Tecniche e strumenti di analisi

 

 

COMPETENZA N. 2

Definire procedure condivise tra le funzioni dell’organizzazione per la progettazione

ABILITA’ MINIME

·       Interagire con i vari servizi dell’Agenzia Formativa

·       Individuare vincoli e risorse

·       Utilizzare i formulari previsti e la terminologia specifica

·       Definire le condizioni di fattibilità

·       Applicare studi di fattibilità

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Valutazione e fattibilità di un progetto

 

 

COMPETENZA N. 3

Elaborare proposte progettuali atte alla gestione dell’intervento formativo

ABILITA’ MINIME

·       Utilizzare output di un bilancio di competenze

·       Applicare tecniche di analisi

·       Applicare modelli di progettazione

·       Strutturare il progetto in fase e UF

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Tipologie di progettazione

·       Metodologie di progettazione

·       Valutazione e fattibilità di un progetto

·       Teorie dell’apprendimento

·       Piani formativi individuali

·       Progettazione di massima e di dettaglio

 

COMPETENZA N. 4

Elaborare preventivi finanziari coerenti con le richieste progettuali e da bando

ABILITA’ MINIME

·       Applicare procedure conformi alle normative dei soggetti finanziatori

·       Applicare tecniche di calcolo dei costi

·       Applicare tecniche di analisi della fattibilità

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Calcolo dei costi

·       Tecniche di predisposizione di preventivi finanziari

 

 

COMPETENZA N. 5

Predisporre un’offerta formativa atta a favorire le dinamiche relazionali con l’utente

ABILITA’ MINIME

·       Concordare soluzioni possibili ed interessi dell’utente

·       Riconoscere le modalità relazionali e le strategie d’azione per la tipologia di utenza target del progetto

·       Applicare tecniche di simulazione dell’intervento formativo

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Modalità relazionali e strategie d’azione

·       Tipologie di utenza

 

 

Responsabile Amministrativo di Organismi Formativi

Professioni ISTAT correlate

  • 2.6.5.3 – Docenti ed esperti nella progettazione formativa e curricolare
  • 2.6.5.3.2 – Esperti della progettazione formativa e curricolare
  • 4.3.2 – Impiegati addetti alla gestione economica, contabile e finanziari
  • 3.3.1.2 – Contabili e professioni assimilate
  • 3.3.1.2.1 – Contabili
  • 3.3.2.1.0 – Tecnici della gestione finanziaria

Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT

  • 85 – ISTRUZIONE
  • 85.32 – ISTRUZIONE SECONDARIA TECNICA E PROFESSIONALI

Area professionale

SERVIZI ALLA PERSONA

Sottoarea professionale

Servizi di educazione e formazione

Descrizione

Il Responsabile della gestione economico finanziaria coordina e controlla il processo di gestione degli adempimenti amministrativi e contabili, la situazione economico finanziaria, le attività di rendicontazione e l’amministrazione del personale. E’ in grado di definire le procedure per la gestione del sistema della contabilità generale, di predisporre il bilancio d’esercizio, di gestire la rendicontazione economica dell’organizzazione e di definire i criteri per la gestione retributiva del personale

Processo di lavoro caratterizzante

GESTIONE ECONOMICO FINANZIARIA DELLA STRUTTURA

  • A – Coordinamento degli adempimenti amministrativi e contabili
  • B – Coordinamento della situazione economico finanziaria
  • C – Coordinamento delle attività di rendicontazione
  • D – Coordinamento della gestione amministrativa del personale
PROCESSO DI LAVORO – ATTIVITA’ COMPETENZA
A – Coordinamento degli adempimenti amministrativi e contabili
ATTIVITA·       Controllo degli adempimenti contabili, fiscali e civilistici

·       Definizione del piano di tesoreria

·       Effettuazione delle operazioni di contabilità generale

·       Effettuazione delle operazioni bancarie

·       Definire le procedure per la gestione del sistema della contabilità generale
B – Coordinamento della situazione economico finanziaria
ATTIVITA·       Controllo della situazione economico finanziaria

·       Analisi dei fabbisogni di cassa

·       Applicazione del sistema di controllo di gestione

·       Analisi degli investimenti e della loro redditività

·       Predisporre il bilancio d’esercizio dell’agenzia formativa di riferimento
C – Coordinamento delle attività di rendicontazione
ATTIVITA·       Rilevazione delle spese

·       Controllo della rendicontazione delle spese

·       Predisposizione delle relazioni finanziarie

·       Gestire la rendicontazione economica dell’organizzazione secondo quanto previsto nelle direttive dei soggetti finanziatori e dalle procedure informatiche relative
D – Coordinamento della gestione amministrativa del personale
ATTIVITA·       Gestione del sistema delle retribuzioni del personale

·       Controllo della gestione amministrativa del personale

·       Elaborazione delle informazioni e dei dati per l’amministrazione del personale

·       Predisposizione degli scadenziari mensili

·       Verifica tabulati e report

·       Verifica del rispetto di norme e accordi

·       Predisposizione della raccolta della documentazione relativa ai collaboratori esterni

·       Definire i criteri per la gestione retributiva del personale

 

COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI
·       Definire le procedure per la gestione del sistema della contabilità generale

·       Predisporre il bilancio d’esercizio dell’agenzia formativa di riferimento

·       Gestire la rendicontazione economica dell’organizzazione secondo quanto previsto nelle direttive dei soggetti finanziatori e dalle procedure informatiche relative

·       Definire i criteri per la gestione retributiva del personale

 

COMPETENZA N. 1

Definire le procedure per la gestione del sistema della contabilità generale

ABILITA’ MINIME

·       Applicare i principi della contabilità generale

·       Applicare le tecniche di gestione clienti e fornitori

·       Definire il quadro della normativa civilistico — fiscale

·       Relazionarsi con gli interlocutori interni ed esterni e con il sistema bancario

·       Applicare tecniche di elaborazione delle informazioni e dei dati economico finanziari

 

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Principi di contabilità generale

·       Tecniche di gestione clienti e fornitori

·       La normativa civilistico — fiscale in ambito aziendale

 

 

COMPETENZA N. 2

Predisporre il bilancio d’esercizio dell’agenzia formativa di riferimento

ABILITA’ MINIME

·       Applicare le tecniche e i principi del controllo di gestione

·       Programmare i flussi finanziari

·       Identificare le priorità e le scadenze per la gestione economico-finanziaria

·       Ripartire costi e ricavi sul progetto/commessa

 

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Il bilancio d’esercizio

·       Tecniche e i principi del controllo di gestione

 

 

COMPETENZA N. 3

Gestire la rendicontazione economica dell’organizzazione secondo quanto previsto nelle direttive dei soggetti finanziatori e dalle procedure informatiche relative

ABILITA’ MINIME

·       Impostare i rendiconti finanziari secondo le direttive dei soggetti finanziatori

·       Rilevare le spese sostenute secondo quanto richiesto dalla procedura informatica prevista

·       Fornire supporto tecnico nel corso delle verifiche ispettive

·       Elaborare documenti di reporting rendicontale

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Tecniche di rendicontazione economica delle attività

·       Direttive e procedure informatiche dei soggetti finanziatori

 

 

COMPETENZA N. 4

Definire i criteri per la gestione retributiva del personale

ABILITA’ MINIME

·       Applicare tecniche che garantiscano l’integrità dei dati contenuti nell’archivio informatizzato

·       Aggiornare la documentazione sul Contratto Collettivo di Lavoro

·       Partecipare alle commissioni bilaterali Ente/Sindacato

·       Predisporre le lettere di incarico

·       Controllare la congruità tra lettere di incarico emesse e parcelle

·       Predisporre gli elenchi delle parcelle per il pagamento

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       l Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro

·       Diritto del lavoro e contrattualistica del rapporto di lavoro

·       Normativa previdenziale, fiscale e assicurativa di riferimento

·       Tecniche di amministrazione del personale

 

 

Formatore

Professioni ISTAT correlate

  • 2.6.5.3.1 – Docenti della formazione e dell’aggiornamento professionale
  • 3.4.2.2.0 – Insegnanti nella formazione professionale

Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT

  • 85 – ISTRUZIONE
  • 85.32 – ISTRUZIONE SECONDARIA TECNICA E PROFESSIONALI

Area professionale

SERVIZI ALLA PERSONA

Sottoarea professionale

Servizi di educazione e formazione

Descrizione

Il Formatore è uno specialista di contenuti esperto nei processi formativi. Sa integrare le proprie competenze con le esigenze del percorso formativo per raggiungere gli obiettivi definiti. Presidia le variabili d’aula relative alla dinamica di gruppo ed ai rapporti interpersonali. E’ in grado di orientare l’attenzione e la motivazione dei partecipanti, gestendo il clima d’aula e favorendo la partecipazione e l’interazione. Rielabora ed integra i contenuti in funzione dei destinatari, utilizzando i supporti ed i sussidi d’aula tradizionali ed avanzati e rispettando la programmazione didattica nei tempi e nei contenuti.

Processo di lavoro caratterizzante

GESTIONE DI INTERVENTI FORMATIVI

  • A – Predisposizione del progetto di dettaglio
  • B – Predisposizione materiali didattici
  • C – Erogazione dell’intervento formativo
  • D – Verifica degli apprendimenti
PROCESSO DI LAVORO – ATTIVITA’ COMPETENZA
A – Predisposizione del progetto di dettaglio
ATTIVITA·       Analisi del progetto di massima

·       Definizione degli output di apprendimento (quantità e qualità dei contenuti e livelli di acquisizione)

·       Definizione delle attività didattiche e di supporto all’azione d’aula

·       Definizione di strumenti e modalità di verifica degli apprendimenti

·       Individuazione di metodologie, strumenti e supporti didattici

·       Articolazione temporale dell’intervento

·       Contestualizzare la progettazione di massima in quella di dettaglio in funzione del target e della filiera di applicazione
B – Predisposizione materiali didattici
ATTIVITA·       Definizione della sequenza di presentazione dei materiali

·       Produzione dei materiali (dispense, esercitazioni, valutazioni…)

·       Effettuazione del test di fruibilità dei supporti didattici

·       Preparazione delle copie per gli allievi

·       Progettare materiali didattici funzionali alla gestione dell’intervento formativo
C – Erogazione dell’intervento formativo
ATTIVITA·       Stipula del contratto formativo con il gruppo classe

·       Verifica dei livelli di apprendimento in ingresso, in itinere e in uscita

·       Trasferimento competenze / conoscenze agli allievi

·       Implementazione di attività di supporto e modalità di recupero

·       Identificare le strategie di apprendimento degli allievi in formazione

·       Gestire la relazione con gli allievi in fase di apprendimento

·       Supportare il processo di apprendimento degli allievi attraverso il monitoraggio delle strategie di apprendimento

D – Verifica degli apprendimenti
ATTIVITA·       Definizione prove di valutazione coerenti con gli obiettivi del progetto e con gli output stabiliti

·       Somministrazione prove

·       Elaborazione risultati

·       Individuazione strategie di rinforzo

·       Valutare gli apprendimenti degli allievi in ingresso, in itinere e al termine del percorso formativo

 

COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI
·       Contestualizzare la progettazione di massima in quella di dettaglio in funzione del target e della filiera di applicazione

·       Progettare materiali didattici funzionali alla gestione dell’intervento formativo

·       Identificare le strategie di apprendimento degli allievi in formazione

·       Gestire la relazione con gli allievi in fase di apprendimento

·       Supportare il processo di apprendimento degli allievi attraverso il monitoraggio delle strategie di apprendimento

·       Valutare gli apprendimenti degli allievi in ingresso, in itinere e al termine del percorso formativo

 

COMPETENZA N. 1

Contestualizzare la progettazione di massima in quella di dettaglio in funzione del target e della filiera di applicazione

ABILITA’ MINIME

·       Dettagliare le indicazioni generiche del progetto di massima

·       Apportare modifiche coerenti con gli output di apprendimento definiti

·       Prevedere le integrazioni con altri interventi

·       Concordare azioni interdisciplinari

·       Elaborare sussidi per l’apprendimento

·       Conformarsi alle procedure interne previste per la progettazione

 

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Tecniche di progettazione didattica

·       L’organizzazione e la gestione degli interventi formativi

 

 

COMPETENZA N. 2

Progettare materiali didattici funzionali alla gestione dell’intervento formativo

ABILITA’ MINIME

·       Scegliere la tipologia di materiale didattico in funzione del target di riferimento

·       Individuare gli obiettivi da trasmettere

·       Applicare tecniche di produzione del materiale didattico

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Tecniche di progettazione di materiali didattici

·       I materiali a supporto dell’apprendimento

 

 

COMPETENZA N. 3

Identificare le strategie di apprendimento degli allievi in formazione

ABILITA’ MINIME

·       Applicare tecniche di analisi e diagnosi

·       Riconoscere la mappa delle competenze pregresse e delle risorse individuali disponibili

·       Individuare i punti di forza e di debolezza

·       Correlare gli apprendimenti da acquisire alle strategie adottate

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Tecniche di analisi e diagnosi delle strategie di apprendimento

·       Stili di apprendimento e di manipolazione dei contenuti

 

 

COMPETENZA N. 4

Gestire la relazione con gli allievi in fase di apprendimento

ABILITA’ MINIME

·       Stipulare il contratto d’aula con gli allievi

·       Impostare le modalità d’interazione d’aula

·       Riconoscere le istanze emotive ed affettive degli interlocutori

·       Utilizzare modalità comunicative

·       Applicare tecniche di gestione delle dinamiche relazionali

·       Adeguare il linguaggio in funzione degli allievi

·       Applicare tecniche di rinforzo e feedback

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Tecniche comunicative

·       Il sistema classe

·       La curva di attenzione

·       La formazione della relazione: implicazioni e mantenimento

 

 

COMPETENZA N. 5

Supportare il processo di apprendimento degli allievi attraverso il monitoraggio delle strategie di apprendimento

ABILITA’ MINIME

·       Adeguare i contenuti e le modalità di gestione dell’aula in funzione dei risultati dell’assessment e dell’andamento del gruppo classe

·       Applicare tecniche di responsabilizzazione degli allievi

·       Rispettare i tempi di apprendimento del singolo e del gruppo

·       Valorizzare le risorse del gruppo e dei singoli

·       Applicare tecniche e modalità operative di sostegno

·       Proporre allenamenti ed esercizi mirati in base ai gap riscontrati dai singoli e dal gruppo classe

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Tecniche di supporto

·       Tecniche di verifica e monitoraggio

·       Metodologie e le tecniche didattiche

·       Il processo di apprendimento

 

 

COMPETENZA N. 6

Valutare gli apprendimenti degli allievi in ingresso, in itinere e al termine del percorso formativo

ABILITA’ MINIME

·       Applicare tecniche di verifica degli apprendimenti

·       Utilizzare strumenti di misura del livello raggiunto dai singoli e dal gruppo classe

·       Comparare le competenze in ingresso con quelle acquisite

CONOSCENZE ESSENZIALI

·       Tecniche di valutazione

·       Il processo di valutazione